Webzine semestrale di Teatro, Video e Suono | ISSN 2532-3830 | doi: 10.47109/0102

Le arti performative – il territorio in cui operiamo con Sciami|ricerche – è un campo in cui sociale e artistico condividono uno spazio, in cui una collettività si ritrova insieme in una esperienza percettiva, acustica, visuale, tattile. Se è vero l’assunto di Walter Benjamin che le nuove “innervazioni collettive” degli organi sensoriali possono dischiudere processi di liberazione potentissimi – a partire dalla preminenza della cooperazione, dell’orizzontalità, delle connessioni –, allora l’azione artistica performativa può mettere in atto una pratica collettiva che scardina (o afferma) apparati e ideologie, a condizione che drammaturgie artistiche e politiche si alimentino reciprocamente e interagiscano.

SOMMARIO N°10

Valentina Valentini, Opera e ideologie
Giulia Palladini, Coesistere, rammendare, immaginare: sul politico e sul domestico nelle arti performative
Günther Heeg, Capitalismo/sentimenti. Anacronismo e utopia ne L’opera da tre soldi
Anna Serlenga, Mouvma! Arti performative e resistenze nella Tunisia post 2011
Giada Cipollone, Arte, teatro, performatività, femminismo nella fotografia di Agnese De Donato
Daniele Vergni, Discussioni e conferenze come performance negli anni Settanta
Mauro Petruzziello, Rifare l’immaginario con il suono: Commedia dell’Inferno dei Magazzini e Inferno di Romeo Castellucci
Emanuele Dileone e Luigi Viola, Who is Luigi Viola?
Flavia Dalila D’Amico e Daniele Vergni, Gli spazi della voce, una cartografia da inventare